Pagare con lo smartphone? Da oggi è possibile, con GOOGLE PAY!

Pagare con lo smartphone? Da oggi è possibile, con GOOGLE PAY!

24 Ottobre 2018


Dal 19 settembre 2018, anche in Italia, è attivo il servizio Google Pay, una piattaforma che ti consente di utilizzare il tuo smartphone come un portafoglio e pagare velocemente. Nulla di nuovo, a ben pensarci, se consideriamo Apple Pay e Samsung Pay, eppure una novità per i possessori di Android, che si conferma il sistema operativo più diffuso al mondo (ben l’88% del mercato globale).

Come funziona la app di Google Pay: tutto quello che c’è da sapere

Google Pay è scaricabile gratuitamente da Play Store. Una volta scaricato, non devi far altro che associare la tua carta di debito o credito all’account Google ed il gioco è fatto! L’applicazione ti permette non solo di fare pagamenti online, ma anche di effettuare transazioni nei negozi fisici utilizzando il tuo smartphone e nient’altro!

Per quest’ultima operazione devono essere attive due condizioni: in primo luogo il pos del negozio deve disporre di sistema contactless (quel sistema che ti permette di pagare avvicinando la carta – o lo smartphone, in questo caso – a un apposito lettore, senza bisogno di strisciare una banda magnetica o inserire il tuo codice) mentre il tuo dispositivo deve disporre di un chip NFC (che permette la connettività in assenza di fili).

E se disponi di Android Wear, lo smart watch, puoi dimenticarti il telefono in tasca e pagare direttamente con il polso! Ancora una volta entra in gioco la tecnologia NFC, ma non temere! Se ti capita di “passeggiare” accidentalmente vicino a un POS non pagherai il conto di un altro! Il pagamento contactless avviene solo a distanze davvero ravvicinate e minime.

Google Pay e sicurezza

Attenzione, però! Quando scaricherai la app Google Pay, ti verrà chiesto di produrre un codice personale, da fornire per pagamenti superiori ai 25 euro. Gli avvezzi al pagamento contactless con carta lo sanno: nessuna strisciata o codice personale per importi pari o superiori ai 25 euro, al contrario, per ragioni di sicurezza, è obbligatorio fornire il proprio PIN.

Google Pay si spinge oltre per garantire agli utenti il massimo della sicurezza. Puoi dormire sonni sereni perché dopo la transazione, le informazioni relative al tuo conto, come IBAN e numero di carta, non vengono fornite al venditore, che si limita a ricevere un token univoco associato all’utente. Se i dati dovessero fuggire, la tua privacy è al sicuro!

Pronto a provare?

 

 

Indietro Tag: #novità | #google | #app

Contatti

Chiamaci o invia una richiesta compilando la form qui sotto per informazioni. Ti promettiamo una risposta veloce.
+39 045 82 13 434   |   info@ewakesolutions.it
Indirizzo

Viale del Lavoro, 33
Zai - Verona

Telefono

+39 045 82 13 434

Consenso del cliente al trattamento dati da parte di eWake. Il cliente dichiara di aver preso visione dell'informativa privacy di eWake ed esprime il suo libero ed informato consenso al trattamento dei propri dati personali per le finalità ivi indicate.

* Ho letto e accetto i termini e le condizioni